UBER SOSPENDE I TEST DELLA VETTURA CHE “GUIDA DA SOLA”

Si chiama “AutoPilot” ed è un sistema in grado di tracciare e controllare la traiettoria della vettura e di identificare e monitorare gli ostacoli grazie all'utilizzo di appositi sensori e telecamere. Nonostante l'elevato livello di tecnologia e di affidabilità del sistema, un incidente mortale avvenuto il 19 marzo scorso sulle strade di Tempe in Arizona, dove l'auto a guida autonoma ha investito una passante che stava attraversando la strada fuori dalle strisce pedonali, ha comportato il blocco momentaneo della sperimentazione, non solo nella città dove è avvenuto l'incidente mortale, ma anche in tutte le altre dove il sistema era attivo (San Francisco, Pittsburgh, Phoenix e Toronto). In realtà non è la prima volta che Uber sospende i test sulla guida autonoma, in quanto si era già verificato, circa un anno fa, un incidente, sempre nella cittadina dell'Arizona, che però non aveva causato feriti ed era stato causato dall'uomo alla guida del veicolo e non dal sistema automatizzato. Bisogna, infatti, ricordare che le automobili a guida autonoma non possono vantare una totale indipendenza dalla guida umana, essendo obbligatoria la presenza di un tecnico seduto al posto di guida che possa intervenire qualora sia necessario. Uber non è l'unica società a condurre test sulla guida autonoma delle vetture: molte sono le società che stanno conducendo sperimentazioni nelle città ove sia consentito. Basti pensare alle auto di Google con la divisione Waymo, di Tesla così come quelle di Apple, Huawei e Microsoft. Anche Samsung sta iniziando la sperimentazione nella Corea del Sud. Ma anche i produttori di automobili non stanno a guardare: attualmente il livello di sicurezza in una scala da 1 a 5 è a livello 4. Per poter compiere il successivo passo è necessario un aggiornamento della normativa, ma soprattutto l'introduzione di sistemi sofisticati che permettano alla macchina di dialogare con gli altri mezzi in circolazione e con la segnaletica stradale. (tratto dal sito Altalex)